L’arte rende visibile.

paul-klee-the-goldfish

(The Goldfish, 1925 – Klee)

L’arte non ripete le cose visibili, ma rende visibile. L’essenza della grafica induce spesso e giustamente all’astrazione. Nella grafica albergano i fantasmi e le fiabe dell’immaginazione e nello stesso tempo si rivelano con grande precisione. Quanto più puro il lavoro grafico, vale a dire quanto maggiore l’importanza attribuita agli elementi formali sui quali si basa la rappresentazione grafica, tanto più difettosa la disposizione a rappresentare realisticamente gli oggetti visibili.

Gli elementi formali della grafica sono: punti, energie lineari, piane e spaziali. Un elemento piano che non si compone di elementi secondari è ad esempio un’energia, senza modulazioni, tracciata con una matita  a mina grossa. Un elemento spaziale è ad esempio una macchia vaporosa e nebulosa, fatta a pieno pennello, con varie gradazioni d’intensità.”

Paul Klee (tratto da Confessione Creatrice, Berlino 1920).

       

About The Author

Comments

Leave A Comment

Clicca mi piace anche tu!!!